Venerdì 02.06.2006 mattina

Buongiorno e buon 2 Giugno a tutti amici bloggers !
Oggi è la Festa della Repubblica. Sessant'anni fa ci fu il primo Referendum al quale gli italiani vennero chiamati dopo vent'anni di oscurantismo fascista.
Vorrei ricordare (a vantaggio dei più giovani) cosa successe in quella giornata di sessant'anni fa.
Il 2 giugno 1946 gli italiani votano il referendum popolare per decidere tra repubblica e monarchia. Il 54,3% degli elettori sceglie la repubblica, con un margine di appena 2 milioni di voti, decretando la fine della monarchia e l’esilio dei Savoia. Viene eletta anche un’Assemblea Costituente, con il compito di eleggere il Capo provvisorio dello Stato e scrivere la nuova Carta Costituzionale. Nel frattempo riprende la normale dialettica tra le forze politiche, vecchie e nuove, con la contrapposizione, in linea con quanto sta accadendo a livello internazionale, tra i partiti di sinistra e quelli cattolici e liberali. Finita la guerra, dunque, l’Italia si incammina lentamente verso la ricostruzione, che è sia materiale – città, case, impianti industriali e infrastrutture stradali e ferroviarie distrutte dai combattimenti e dai bombardamenti aerei – sia istituzionale, dopo venti anni di fascismo.
Facciamo anche gli auguri di vero cuore alla nostra amica baucattivo che ieri pomeriggio ha iniziato il suo nuovo lavoro.